Architetture del sacro nel bacino adriatico fino al secolo XIII

ishot-4

Con questo convegno sulle “Architetture del sacro nel bacino Adriatico”, il “Centro studi e ricerche antica provincia ecclesiastica ravennate” (Ravennatensia) giunge al suo XXX appuntamento. È significativo il ritorno – dopo 36 anni – alla sede di Adria, fin all’inizio dell’ottocento parte della provincia ecclesiastica ravennate, oggi diocesi di Adria-Rovigo. Quanto al tema scelto, la riflessione prende avvio dall’evidente nesso fra le architetture sacre e la tipicità culturale di un luogo. L’unità della Chiesa viene allora descritta in un contesto unitario più vasto, in cui diverse tradizioni liturgiche, decorative e costruttive intervengono. Antichi edifici di culto, testimoniali e rappresentativi, individuano itinerari complessi, incastonati in itinerari antichi lungo i quali si può supporre si muovessero tanto le capacità tecniche dei costruttori, quanto la devozione dei fedeli; oggi sono gli stessi suscettibili di essere rivitalizzati, mediante percorsi a carattere culturale o liturgico. Le analisi dei contesti locali che si propongono alcune relazioni avranno quindi per oggetto non solo le origini del cristianesimo nel bacino adriatico, ma anche lo studio del territorio adriatico nella sua unità e nelle sue tipicità e individueranno un fitto intreccio che tiene insieme le due coste ed appare ancora oggi ben riconoscibile e documentato, nonostante gli strappi del passato recente. M.T.

Adria – P.zza Casellati 3
23-24 settembre 2009

scarica il programma

Share Button

Lascia un commento