“Le forme della crisi” Produzione ceramiche e commerci nell’Italia centrale tra Romani e Longobardi (III – VIII sec. d.C.)

Presentazione del Volume “Le forme della crisi” Produzione ceramiche e commerci nell’Italia centrale tra Romani e Longobardi (III – VIII sec. d.C.) – Atti del Convegno, Spoleto-Campello sul Clitunno, 5-7 ottobre 2012. A cura di Enrico Cirelli, Francesca Diosono, Helen Patterson.

Dal III sec. d.C. l’Impero romano entra in una lunga fase di crisi, che porta a consistenti trasformazioni politiche, culturali ed economiche. Dopo le ondate destabilizzanti di popoli provenienti dal Nord e dall’Est Europa, verso la fine del VI secolo l’arrivo dei Longobardi spacca definitivamente l’Italia in due, dando inizio a un nuovo periodo di mutamenti.

L’archeologia contribuisce in modo sostanziale a definire e meglio comprendere questo lungo e complesso periodo storico. Nel volume sono raccolti i risultati delle indagini archeologiche più recenti svolte sul campo, con ampie sintesi regionali della cultura materiale di Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise. Sono discussi gli aspetti delle forme ceramiche prodotte, la loro circolazione e diffusione e il rapporto con gli altri manufatti d’importazione.

La presentazione del volume avverrà Venerdì 10 aprilealle ore 17.00 presso l’Aula Giorgio Prodi, Piazza San Giovanni in Monte 2, Bologna

Share Button