Anno Domini 568, VI edizione

L’associazione La Fara e il Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli vi invitano alla VI Edizione di quello che è stato il primo evento a tema longobardo realizzato in Friuli.

Mattinate di convegni ed approfondimenti, pomeriggi di rievocazione e ricostruzione nel cortile e tra le sale del museo.

Relatori di altissimo livello, ricostruttori di comprovata qualità da tutta Europa, per fornire a tutti la possibilità di conoscere o approfondire un periodo importantissimo della storia Europea e Friulana.

il tema di quest’anno sarà :”Ferro e Fuoco: la figura del fabbro nell’Europa altomedievale”

Esperti dedicheranno le mattinate a illustrare i diversi aspetti dell’universo orbitante intorno alla fucina, mentre nei pomeriggi potrete osservare fabbri al lavoro nel cortile del museo e farvi raccontare usi e e costumi di Longobardi, Avari, Alamanni, Goti, Sassoni e popolazioni scandinave.

PROGRAMMA

La figura del fabbro nell’Europa barbarica

Sabato 2 giugno 2018

10:00 Saluti istituzionali
Armamenti barbarici tra fonti e archeologia

INCONTRI

10:30 Paolo Galloni
Il sacro artifice. La figura del fabbro nella mitologia germanica

11.00 Vasco La Salvia (Università di Chieti)
L’arte del ferro nel periodo delle grandi migrazioni

Pausa caffè

12:00 Elena Grossetti ( Ispettore onorario SABAP PR PC per l’archeologia )
Il faber-aurifex della Piana di San Martino (PC)

12:30 Paul Mortimer, Matt Bunker (Wulfheodenas)
Presentazione del volume The sword in Anglo-Saxon England from 5 th to 7 th century

Pausa pranzo

ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE, LABORATORI E DIDATTICA

(nel campo longobardo” ricostruito nel cortile del museo)

16:00 Dimostrazioni di archeologia sperimentale con ricostruzione di una fucina fabbrile.

17:00 Storie di guerrieri e di fabbri nel mondo germanico. Racconti tratti e rielaborati dall’Historia
Langobardorum e da altre fonti dell’altomedioevo europeo

18:00 Presentazione del volume : “Dalle fonti alla narrazione. Ricostruzione storica per il racconto
della quotidianità”, a cura di Marco Valenti, Stefano Ricci Cortili, Vittorio Fronza, Collana Quaderni del Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti
Sezione Archeologia – Università di Siena.

Domenica 3 giugno 2018

Tecniche, produzioni, società

INCONTRI

10:30 Marco Valenti (Università degli Studi di Siena)
Miranduolo tra VII e IX secolo: un villaggio di fonditori e minatori

11:30 Michelle Beghelli, Marina Paola De Marchi
Artigiani, tecniche produttive e organizzazione manifatturiera. I maestri del metallo

Pausa caffè

12:30 Matt Bunker (Wulfheodenas)
La ricostruzione del tumulo 8 di Walsgarde (Svezia)
Discussione, confronti, approfondimenti

Pausa pranzo

ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE, LABORATORI E DIDATTICA

(nelle sale del museo)

15:00 Percorsi di visita tra le collezioni museali longobarde, a cura del MAN e dell’Associazione La Fara

16:00 Popoli dell’Europa barbarica: connotazioni culturali e costumi tradizionali (a cura delle
associazioni La Fara ed Hedningar, con la partecipazione di rievocatori inglesi, ungheresi, tedeschi e svedesi)

INGRESSO AL MUSEO GRATUITO IN ENTRAMBE LE GIORNATE

Termine attività alle ore 19 sia di Sabato che di Domenica

All’interno di Anno Domini 568 sarà presentato al pubblico per la prima volta il volume :

“DALLE FONTI ALLA NARRAZIONE. Ricostruzione storica per il racconto della quotidianità” a cura di Marco Valenti, Stefano Ricci, Vittorio Fronza. Edizioni All’insegna del Giglio

Il volume prende spunto da due seminari organizzati presso l’ateneo senese nell’aprile 2017, ma si arricchisce dei contributi di ricostruttori esteri, per ampliare lo sguardo su un tema ricco di pontenziale, che va coltivato e protetto : la Ricostruzione storica.

INGRESSO GRATUITO al Museo per entrambe le giornate!

Vai allìevento Facebook

Share Button

Lascia un commento