Necropoli merovingia con cavalli, guerrieri e sepolture anomale in Germania

Una spada, una lancia e gioielli di cristallo e di bronzo sono alcune delle scoperte fatte in un cimitero medievale a Theißen, frazione del comune di Zeitz, in Germania.

Nelle 15 tombe di epoca merovingia, gli archeologi hanno portato alla luce i resti di cavalli, guerrieri, e soprattutto di una giovane donna trafitta al petto da una barra di ferro.

Il cimitero è stato datato a circa 1400 anni fa. Meroveo, re semi-leggendario dei Franchi, fondò la dinastia merovingia, una famiglia di lignaggio germanico che regnò l’attuale Francia e parte della Germania tra il V e l’VIII secolo.

 

Tra i resti più sorprendenti spiccano quelli di una donna tra i 16 e i 18 anni, sepolta “con le mani legate e una barra di ferro che le attraversava il petto”, ha detto Susanne Friederich, direttrice del progetto archeologico. Non si sa perché il cadavere della donna sia stato trattato in questo modo. È possibile che fosse disabile o malata, oppure additata come una strega o proveniente da una regione lontana. Trafiggerla al terreno avrebbe evitato il suo ritorno tra i vivi: «Sembra che sia stata seppellita in questo modo perché la sua anima non abbandonasse la tomba», ha aggiunto Friederich.

Gli archeologi hanno anche scavato il corpo di un uomo molto alto, circa 2 metri, con una spada e una lancia, e tre sepolture di cavalli.

Lo scavo archeologico proseguirà fino a novembre.

 

da ilfattostorico.com

Share Button

Lascia un commento