Monterosso, la riscoperta dell’antico

La storia altomedievale di Monterosso offre attualmente pochi spunti, eccetto le prime menzioni del castello e di alcuni edifici funerari. L’evento Monterosso: la Riscoperta dell’Antico punta alla valorizzazione dei beni e completa il ciclo virtuoso tra ricerca e comunicazione, con l’invito a mantenere viva la memoria del passato.

Il seminario si articola su due giorni.

Il primo giorno, venerdì 27 ottobre 2017, è dedicato alla presentazione del volume di Giuliano Volpe, Un patrimonio italiano – Beni culturali, paesaggio e cittadini, titolo che ben sottolinea il processo che va dalla conoscenza alla valorizzazione dei luoghi, impossibile senza la partecipazione diretta di coloro che li vivono quotidianamente.

Il tema è in armonia con gli argomenti del convegno finalizzati a fornire nuove conoscenze del patrimonio edilizio e archeologico monterossino, finora noti, per i secoli dal X al XV.

Nella seconda giornata, sabato 28 ottobre 2017, verranno presentate le ricerche condotte sull’edilizia “signorile” del borgo e del castello, per precisare le diverse fasi di sviluppo dell’abitato e i suoi rapporti con il castello d’altura. A partire da analisi campione verranno sviluppate riflessioni sul più antico edificio di culto funerario, scavato all’interno dell’attuale chiesa di S. Maria di Soviore.

 

Scarica il programma

Share Button

Lascia un commento